La protesta dei familiari delle vittime del Trivulzio: "Verità e giustizia per i nostri morti"

La Rsa di Milano è al centro, insieme a un'altra ventina di strutture per anziani, delle indagini milanesi sui contagi e i morti nelle case di cura durante la pandemia.

La protesta al Trivulzio

La protesta al Trivulzio

globalist 23 maggio 2020
Il Comitato 'Verità e Giustizia per le vittime del Trivulzio' ha organizzato una protesta davanti ai cancelli della struttura milanese coinvolta nello scandalo dei tanti pazienti morti di Covid-19, che sono stati riempiti di messaggi commoventi, come "15/5/20, sei volata in cielo. Ciao mamma". 
"L'iniziativa del Comitato arriva - dice il portavoce Alessandro Azzoni - dopo mesi di condivisione distanziata di lutti e angosce per la sorte dei nostri cari. Siamo qui per dare un simbolico abbraccio ai vivi e per ricordare i morti ma anche per ringraziare il personale medico e infermieristico che non ha mai smesso di lavorare"
La Rsa di Milano è al centro, insieme a un'altra ventina di strutture per anziani, delle indagini milanesi sui contagi e i morti nelle case di cura durante la pandemia. All'iniziativa erano presenti una quarantina di persone, tra familiari di anziani ricoverati e personale sanitario. Qualcuno ha portato un geranio o una rosa, di colore rosso.
Un'altra richiesta dei parenti, come già spiegato nei giorni scorsi, è quella di potere rivedere i loro cari ancora ospiti nella struttura che dai primi di marzo ha congelato le visite. Per questo alcuni di loro hanno al collo dei cartelli con scritto "la mamma mi vuole vedere", "papà mi vuole vedere".