L'Italia guarisce, la Lombardia no: da sola ha più contagiati e morti di tutto il resto del Paese

Oggi i casi sono 584, di cui 384 in Lombardia. I morti sono 117, 54 solo in Lombardia. Tra gli attualmente positivi, 505 sono in cura presso le terapie intensive

Coronavirus

Coronavirus

globalist 27 maggio 2020
Dall'inizio dell'epidemia di Coronavirus in Italia si sono registrati 231.139 casi, con un incremento di 584 nuovi contagi rispetto a ieri. Il numero totale degli attual positivi è di 50.966, con 1.976 assistiti rispetto a ieri. 
Tra gli attualmente positivi, 505 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 16 pazienti rispetto a ieri.
7.729 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 188 pazienti rispetto a ieri.
42.732 persone, pari all’84% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.
Rispetto a ieri i deceduti sono 117 e portano il totale a 33.072. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 147.101, con un incremento di 2.443 persone rispetto a ieri.
C'è stato quindi un aumento abbastanza sostanzioso dei contagi, ma bisogna specificare che su 584 nuovi casi ben 384 sono in Lombardia, che continua ad essere martoriata dal virus. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 58 decessi che da inizio epidemia salgono nel complesso a 15.954. Sono stati effettuati altri 12.503 tamponi. Sono i dati comunicati dalla Regione. 
Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 6.464 in Piemonte, 3.998 in Emilia-Romagna, 2.287 in Veneto, 1.460 in Toscana, 1.269 in Liguria, 3.488 nel Lazio, 1.450 nelle Marche, 1.146 in Campania, 1.513 in Puglia, 477 nella Provincia autonoma di Trento, 1.318 in Sicilia, 356 in Friuli Venezia Giulia, 866 in Abruzzo, 171 nella Provincia autonoma di Bolzano, 32 in Umbria, 215 in Sardegna, 27 in Valle d’Aosta, 190 in Calabria, 166 in Molise e 36 in Basilicata.