Proroga delle elezioni, le Regioni contrarie scrivono a Mattarella: "Chiediamo un suo intervento"

A scrivere al Capo dello Stato sono stati i presidenti di Liguria, Campania, Marche, Puglia e Veneto.

elezioni

elezioni

globalist 27 maggio 2020
I Presidenti delle Regioni Liguria, Campania, Marche, Puglia e Veneto hanno scritto al Presidente Mattarella per manifestare il loro dissenso alla decisione di prorogare le elezioni regionali: "La durata certa degli organi legislativi è un principio fondamentale dello Stato democratico tant'è che la Costituzione stessa prevede tempi certi per la ricostituzione delle Camere e divieto di proroga delle stesse se non in caso di guerra".
"In considerazione della peculiare situazione sanitaria in atto il governo ha ritenuto - proseguono nella lettera - di disporre la proroga delle legislature regionali per un periodo di tre mesi ossia fino al 30 agosto 2020 disponendo però che a differenza di quanto normalmente avviene la data delle elezioni possa essere fissata soltanto nei sessanta giorni successivi ossia nei mesi di settembre e ottobre".