Pregliasco: "I dati sono ottimi, ma il virus può fare sorprese"

Il virologo sulla polemica innescata da Zangrillo: "Il virus non è sparito e c'è ancora il rischio di focolai. Dunque bene i dati, ma guarda alta"

Pregliasco

Pregliasco

globalist 1 giugno 2020
Fabrizio Pregliasco, virologo dell'Università di Milano, ha sottolineato la sua soddisfazione per i dati del 1 giugno, che segnano solamente 178 casi in tutta Italia: "I numeri di oggi della Protezione civile sono un bel risultato: non sono stati fatti tantissimi tamponi ma emerge un calo oggettivo dei casi, e dei decessi, anche in Lombardia. Bene, dunque, ma ricordiamo che questo virus può fare sorprese, anche in positivo, e non è sparito dall'Italia. Dunque, teniamo alta la guardia". 
Quanto alle polemiche innescate dalle parole del collega del San Raffaele Alberto Zangrillo, Pregliasco aggiunge: "È stato evidenziato qualcosa che vediamo anche noi, ovvero non solo una riduzione nel numero di casi, ma soprattutto casi clinici meno preoccupanti. Però è importante non abbassare la guardia, perché il virus non è sparito e c'è ancora il rischio di focolai. Dunque bene i dati, ma guarda alta", conclude l'esperto.