Cristallo (Sardine): "Minacce sul web per aver condiviso la notizia dello sgombero di Casapound"

La coordinatrice calabrese del movimento: "I neonazifascisti stanno approfittando dello strappo sociale (conseguenza di un'emergenza globale) per insinuarsi nelle pieghe del disagio"

Jasmine Cristallo

Jasmine Cristallo

globalist 5 giugno 2020

Squadristi, davanti alla tastiera e non solo: "Ieri ho condiviso la notizia dello sgombero di CasaPound e stamattina ho trovato commenti inquietanti e minacce. In questi mesi ho imparato a riconoscere gli attacchi provenienti da strumenti come 'La Bestia'. Si tratta, nella stragrande maggioranza, di profili fake. Tutti con le medesime caratteristiche. Tutti con il medesimo stile. Quelli di stamattina sono di altra natura. Niente a che vedere con le legioni di profili finti pagati per fare propaganda. Quelli di stamattina sono impregnati di fanatismo, sono puro squadrismo".


Lo ha detto la coordinatrice delle Sardine della Calabria, Jasmine Cristallo.
"Mi chiedo quando le istituzioni vorranno occuparsi seriamente del clima eversivo che si respira nel Paese e prendere severi provvedimenti - aggiunge - . Manifestazioni di piazza. Marce su Roma. Minacce, neanche troppo velate, riportate sui giornali. Saluti romani. Ma ci rendiamo conto? I neonazifascisti stanno approfittando dello strappo sociale (conseguenza di un'emergenza globale) per insinuarsi nelle pieghe del disagio. Cavalcano pericolosamente la rabbia sociale".
Per Jasmine "la destra eversiva dev'essere condannata. Non può trovare spazio d'azione in un Paese democratico. Le forze democratiche tutte, sono chiamate ad arginare tale deriva. Ne va della tenuta democratica del Paese".