La Cisl critica la maestra che legge ai bambini nei parchi: "Viola ogni regola di sicurezza"

Ma il Pd appoggia Francesca Silveri, che legge ai suoi alunni nel parco dallo scorso 30 maggio: "Ha fatto in modo di continuare la scuola nonostante il lockdown"

Francesca Silveri

Francesca Silveri

globalist 6 giugno 2020
Dal 25 maggio scorso Francesca Silveri, insegnante di scuola materna, legge delle storie ai bambini nel parco ma per questa sua iniziativa è stata criticata dalla Cisl, che l'accusa di "violare ogni regola di sicurezza facendo passare per vagabonde le sue colleghe". Queste le parole del segretario generale Cisl Scuola Firenze-Prato Claudio Gaudio. L'insegnante, però, sostenuta da un centinaio di genitori, ha annunciato che andrà avanti e raccoglie il plauso del Pd.
Il segretario Cisl, in una nota, ha precisato che il suo intervento voleva criticare "la richiesta del sindaco di Prato Biffoni alla ministra Azzolina di riaprire le scuole dell'infanzia fino al 30 giugno" che aveva portato a esempio il caso dell'insegnante pratese, e che "non aveva certo intenzione di attaccare la maestra ma solo di precisare che la sua iniziativa estemporanea ed avulsa da quanto previsto ed attuato da tutte le scuole italiane, aveva ingenerato nell'opinione pubblica l'idea che anche le altre maestre avrebbero dovuto e potuto comportarsi in maniera analoga". Per Gaudio, voleva essere "un richiamo al fatto che le modalità con cui le attività didattiche sono svolte in questo periodo di pandemia non sono decise dal singolo insegnante ma collegialmente dalla scuola, nel rispetto di quanto stabilito dal governo".
E' una "bella iniziativa" quella della maestra di Prato che ha deciso "di propria iniziativa di leggere alcune storie ai bambini che seguiva fino al lockdown, dandogli appuntamento in un parco cittadino, ovviamente col consenso dei genitori". Lo dice il capogruppo Pd in Senato Andrea Marucci. "Un bel segnale, una bella storia, perché questa maestra, con la sua iniziativa personale, ha fatto in modo che la scuola ci fosse anche in questo lunghissimo periodo di assenza".
Aggiunge Marcucci: "E' vero che un sindacalista l'ha criticata direttamente, aspramente e per me anche ingiustificatamente, ma è vero anche che la sua iniziativa è stata così contagiosa che a Prato le letture nei parchi si sono moltiplicate. Alla maestra Francesca Sivieri dico grazie!".