Un altro incendio al ghetto di Foggia, un migrante è morto carbonizzato

Si tratta del quarto incendio in un anno e mezzo nella stessa zona. La vittima non è ancora stata identificata

Ghetto di Foggia

Ghetto di Foggia

globalist 12 giugno 2020

Un incendio divampato all'alba di venerdì all'interno di una baracca nel ghetto di Borgo Mezzanone, nel Foggiano, ha ucciso una persona che non è ancora stata identificata. Nella zona risiedono molti migranti di origine senegalese. Si tratta del quarto incendio in un anno e mezzo nella stessa zona. 
Distrutto anche qualunque elemento utile per risalire all’identità del suo occupante. Sul posto è intervenuto il presidio dei vigili del fuoco presente nella borgata, mentre le attività e tecniche e le indagini sul caso sono affidate alla polizia.