Volete una legge contro l'eterofobia? Allora fatevi picchiare, bullizzare e discriminare

'Sette omosessuali aggrediscono un etero': avete mai letto una notizia del genere? No, ma il contrario si ripete ogni giorno

Omofobia

Omofobia

Giuseppe Cassarà 2 luglio 2020

Oggi ci sono su Twitter delle persone che effettivamente stanno sostenendo la becera proposta di Matteo Salvini di fare una legge contro l’eterofobia. Vuol dire che ci sono persone che, pur di non concedere diritti alle persone Lgbt, sono disposte a dire - mentendo - di essere state discriminate perché eterosessuali.


Le persone Lgbt in questo paese (in fondo alla classifica di Ilga Europe per la sicurezza) rischiano di essere aggredite quando seguono questi scandalosi comportamenti: tenere per mano il compagn*, baciarsi in pubblico, prenotare una vacanza (‘Non diamo stanze ai gay’), cercare un lavoro (‘Non assumiamo gay’), comprare una casa (‘Non voglio gay in casa mia’).


Quante volte sono state sentite queste storie, solo nell’ultimo mese, o addirittura nell’ultima settimana. E quando, in tutta la storia dell’umanità, si è sentito di ‘7 omosessuali spaccano la mascella a un etero: teneva per mano la sua ragazza’?.


È davvero un argomento troppo stupido per spenderci sopra altre parole. Questo è il livello politico di Matteo Salvini e dei suoi elettori: scarti politici di un altro tempo, attaccati alle loro idiozie senza senso che saranno spazzati via dalla storia.