De Micheli sulla polemica sui treni: "Il nostro sistema dei trasporti è il più protetto del mondo"

La ministra: "E' stato registrato qualche contagio in più e quindi si è deciso un approfondimento sul sistema di filtraggio dei treni che per gli aerei, era già stato certificato a livello europeo.

Paola De Micheli

Paola De Micheli

globalist 3 agosto 2020

C'è solo da sperare che nella foga 'produttivista' alla fine non mettano a rischio la salute degli italiani.


La ministra Paola De Micheli torna sulla polemica sui treni chiarendo che "il nostro sistema dei trasporti è in assoluto il più protetto del mondo".


I retroscena riguardanti la decisione di mantenere il riempimento parziale dei convogli, ha precisato, "sono molto inventati" e ha aggiunto che, quando sono uscite le linee previste dal dpcm di luglio, il quadro epidemiologico era cambiato. 
E' stato registrato, ha spiegato intervenendo su Rai Tre, "qualche contagio in più e quindi si è deciso un approfondimento sul sistema di filtraggio dei treni che, per quanto riguarda gli aerei, era già stato certificato a livello europeo. E' questo il motivo per cui si può viaggiare in aereo in maniera differente". 
 Pronte le proposte in vista della riapertura scuole - La De Micheli ha poi annunciato che il suo ministero presenterà martedì al Comitato tecnico-scientifico le sue proposte per il sistema dei trasporti in vista della riapertura delle scuole. "Dobbiamo dare indicazioni - ha affermato - in modo che si possano preparare in vista di settembre per consentire a tutti di continuare a viaggiare sicuri. Il governo è molto unito sul fronte della protezione delle persone".