Simone Pillon nega l'evidenza: "Papa Francesco non ha detto nulla di nuovo sulle unioni civili"

Papa Francesco ha dichiaratamente aperto alle unioni civili, proprio quello contro cui Pillon e il Family Day si battono.

Simone Pillon

Simone Pillon

globalist 21 ottobre 2020
Simone Pillon, dopo le dichiarazioni di Papa Francesco sulle unioni civili che sono state molto ben accolte dal mondo liberale, inizia la sua arrampicata sugli specchi per dimostrare che, secondo lui, il Pontefice non ha detto quello che ha detto: "Trovo gravissimo che alcuni esponenti delle forze di maggioranza come Boschi, Cirinnà e Perantoni strumentalizzino le parole del papa per legittimare la assurda proposta legge Zan. Da sempre il magistero della Chiesa insegna il rispetto e l'accoglienza per tutti, comprese evidentemente le persone con orientamento omosessuale, quindi Francesco non ha detto nulla di nuovo. Un conto però è portare rispetto, un altro conto è imporre il gender nelle scuole o vietare ogni dissenso all'utero in affitto, o elargire milioni di euro alle lobby LGBT come propongono di fare Zan e compagni. Tra l'altro papa Francesco in quel discorso parla del diritto dei figli omosessuali a restare a vivere coi loro genitori, ma di questo ovviamente nessuno dice nulla. Del resto la Chiesa Cattolica si è già chiaramente espressa contro la proposta di legge su omofobia, e ogni ulteriore tentativo di narrare posizioni differenti è del tutto strumentale e infondato".
A conti fatti, chi strumentalizza le parole del Papa è proprio Pillon, sempre per dire falsità sulla legge Zan. Francesco ha dichiaratamente aperto alle unioni civili, proprio quello contro cui Pillon e il Family Day si battono. Altro che 'accoglienza per tutti'.