Morto per Covid il sindaco-medico nel foggiano: si era ammalato dopo aver visitato un paziente positivo

Costantino Ciavarella aveva 65 anni ed era sindaco-medico a San Nicandro Garganico. Nei primi giorni aveva risposto bene alle terapie

Costantino Ciavarella

Costantino Ciavarella

globalist 16 gennaio 2021

“Un uomo doppiamente in trincea nella lotta alla pandemia", lo ricordano così i suoi colleghi subbito dopo la sua scomparsa.


È morto, dopo aver contratto il Covid, il sindaco-medico di San Nicandro Garganico, nel Foggiano.


Il primo cittadino, Costantino Ciavarella di 65 anni, si è ammalato dopo aver visitato un suo paziente. Ciavarella era stato ricoverato in ospedale a San Severo anche se nei primi giorni aveva risposto bene alle terapie.


La morte del sindaco ha colpito tutta la comunità di San Nicandro Garganico e numerosi anche i messaggi di cordoglio giunti da sindaci e amministratori di altri Comuni della provincia. 


"A titolo personale, ed in rappresentanza e dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata della Puglia, formulo le mie condoglianze ed esprimo la mia vicinanza alla famiglia", afferma Potito Salatto, presidente del Gruppo Salatto e dell’Associazione italiana ospedalità privata della Puglia.


"È una notizia - continua Salatto - che ci lascia sgomenti. La sua scomparsa allunga purtroppo la lista dei colleghi vittime di un virus che continua ad essere feroce e crudele e ferisce ciascuno di noi, a cominciare dalla comunità di San Nicandro Garganico".