Zaia dimentica che Salvini spinge per le riaprire tutto: "Il virus si sta diffondendo in maniera repentina e allora..."

Davanti alle varianti il Presidente del Veneto fa meno lo spavaldo: "Non può passare l'idea che i cittadini hanno 'familiarizzato' con questo virus".

Luca Zaia

Luca Zaia

globalist 25 febbraio 2021
Il Presidente del Veneto Luca Zaia, nel corso del suo punto stampa di oggi, ha rimarcato che "serve una nuova campagna di comunicazione contro il Covid". 
"Oggi" ha continuatio Zaia, "siamo in una fase di contagi diversa dalla prima, dobbiamo quindi cambiare il nostro 'schema' di gioco, o meglio il nostro piano di azione. Il virus sta diffondendosi in maniera più repentina quindi abbiamo la necessità di essere più performanti".
"È per questo" conclude, "che ho chiesto che a livello nazionale si debba fare una nuova campagna di comunicazione, di sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini che devono essere informati", ha ribadito il governatore del Veneto spiegando che "non può passare l'idea che i cittadini hanno 'familiarizzato' con questo virus".
Strano che a parlare sia proprio Zaia, visto che il leader del suo partito Salvini spinge per riaprire tutto da quando Draghi si è insediato a Palazzo Chigi.