Vaccinazioni di massa nelle isole campane: ecco l'iniziativa per salvare il turismo

La proposta di De Luca per creare zone Covid-free approvata dagli albergatori: "Molti stranieri potrebbero altrimenti preferire altri paesi"

Vaccino nelle isole campane

Vaccino nelle isole campane

globalist 7 aprile 2021

Si prova a salvare il turismo per la prossima estate a partire dalle isole campane, con una vaccinazione di massa.

L’iniziativa è proposta dal presidente della regione Vincenzo De Luca al fine di creare delle zone Covid-free per il turismo.

Al momento c'è già un protocollo regionale in atto e a Ischia, Procida e Capri è possibile prenotarsi per il vaccino indipendentemente dall'età.

Lo scopo è quello di riuscire a vaccinare tutti i cittadini, a partire dai 16 anni, entro metà maggio in tempo per rilanciare il turismo.

"Se non si interviene immediatamente il rischio è quello di fare la fine dello scorso anno", dice Francesco Signorini, proprietario di un hotel di lusso a Capri, spiega l'importanza di questa iniziativa per il turismo.

"Gli americani, principali visitatori dell'Isola di Capri - continua Signorini - si trovano più avanti nelle vaccinazioni rispetto a noi italiani, dunque, ci guardano con preoccupazione".

Il rischio secondo l'imprenditore è che "molti turisti potrebbero preferire la Grecia" che al momento garantisce di essere Covid-free e invita tutti i turisti a sceglierla come meta per l'estate.