L'incendio del palazzo di 15 piani: coinvolti anche i cantanti Morgan e Mahmood

Il vincitore di Sanremo abitava al nono piano, mentre il cantautore in un palazzo limitrofo ha raccontato la fuga con una diretta Instagram

Morgan nella diretta Instagram in cui si vede l'incendio di Milano

Morgan nella diretta Instagram in cui si vede l'incendio di Milano

globalist 30 agosto 2021

Facce note coinvolte nell’incendio che ieri ha distrutto un palazzo nella periferia Sud di Milano.

C'è anche Mahmood, il vincitore del Festival di Sanremo 2019, tra i residenti del palazzo in via Antonini a Milano distrutto dalle fiamme. "Lo vedevamo sempre", ha confermato un'inquilina.

Sul luogo dell'incendio era presente anche Morgan, che abita nel palazzo a fianco e ha documentato in diretta su Instagram quello che stava accadendo: "È allucinante, stavamo per andare a fuoco anche noi".

Da quello che hanno spiegato i soccorritori Mahmood abitava al nono piano della torre andata a fuoco a Milano e sarebbe stato tra i primi ad abbandonare l'edificio una volta scoppiato l'incendio.

In un palazzo vicino abita invece il collega Morgan. Anche lui è immediatamente sceso in strada, documentando via social la fuga e spiegando ai follower quello che stava accadendo.

"Sono scappato subito appena ho sentito il calore in casa, in un attimo è divampato il fuoco nel palazzo. Ho fatto in tempo a fare un video ma sono scappato perché sentivo le fiamme addosso. È una scena allucinante, le fiamme sono altissime", ha dichiarato mentre riprendeva a distanza di sicurezza il grattacielo avvolto dalle fiamme.

Tutti i trenta residenti presenti nel grattacielo al momento dell'incendio si sono messi in salvo, grazie anche all'intervento tempestivo di un inquilino del 15esimo piano.

Il ragazzo, accortosi del fuoco, ha infatti bussato a tutte le porte per avvisare i vicini del pericolo.