L'ira di Bassetti: "Trizzino vuol far tacere i medici come in Cina?"

L'infettivologo genovese contro l'ex M5s che ha proposto l'ordine del giorno (accolto dal governo) sull'autorizzazione dei virologi per parlare in tv

Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova

Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova

globalist 24 settembre 2021
La proposta di Giorgio Trizzino di autorizzare l’ospitata dei virologi in tv, per parlare dell’emergenza Covid, solo in caso la struttura sanitaria lo conceda ha attirato la rabbia degli esperti. Matteo Bassetti ha detto la sua attraverso un post su Facebook:
"Trizzino e altri suoi colleghi vogliono tappare le bocche a noi medici come in Corea del Nord o in Cina? Facciano pure, io continuerò a parlare e mi vedrete e ascolterete più di prima. Sono un professore universitario di malattie infettive e della mia materia parlo quando, come e dove voglio. Chiaro? Su questo argomento il governo ha fatto una caduta di stile che poteva evitarsi".
"Questa vicenda grottesca - ha sottolineato Bassetti - ci dice che è invece arrivato il momento di chiedere un intervento della politica e del governo non per imbavagliare e censurare la scienza e la medicina, ma per bloccare le fakenews su terapie e vaccini prodotte da politici, giornalisti e stregoni vari su tutti i mezzi mediatici. I danni prodotti al sistema sanitario e alla campagna vaccinale sono enormi. Muoviamoci tutti e uniamo la scienza - conclude l'infettivologo dell'ospedale San Martino di Genova - contro l'oscurantismo e le fakenews".