Gaffe reiterata di Nardella su La7: "Con il Sì eliminiamo 315 senatori"

Il sindaco di Firenze ribadisce la sua tesi per ben 5 volte, tra i sorrisi rassegnati degli ospiti in studio

Dario Nardella

Dario Nardella

globalist 2 dicembre 2016

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella (Pd), durante Tagad (La7) ha fatto una gaffe, anzi l'ha reiterata. L'ex deputato dem insiste più volte con l’affermare che, votando Sì al referendum costituzionale, si eliminano 315 senatori. A nulla valgono le rettifiche della conduttrice, Tiziana Panella, e degli altri ospiti in studio, Carlo Freccero e la vicepresidente del Comitato del No, Anna Falcone. “Si eliminano 315 senatori con tanto di stipendi d’oro“, afferma Nardella. Qualche minuto dopo l’atmosfera in studio diventa rovente, a causa di uno scontro tra Freccero e Nardella. La vicepresidente del Comitato del No fa notare a Nardella il suo errore: “Guardi che l’attuale Senato è formato da 315 senatori e con la riforma rimangono 100“. Il sindaco di Firenze si lamenta dell’audio e si inalbera per le interruzioni. Nardella ribadisce la sua tesi per ben 5 volte, tra i sorrisi rassegnati degli ospiti in studio