Erri De Luca , ex grillino, sul governo M5s-Lega: "Un'accozzaglia per mero interesse"

Intervistato su Radio Uno lo scrittore è durissimo: "L'intesa con Salvini è una vergogna. Se solo Dario Fo, che li ha tanto appoggiati, potesse essere tra noi li insulterebbe"

Erri De Luca

Erri De Luca

globalist 24 maggio 2018

È stato un sostenitore del Movimento 5 Stelle, ma quando gli chiedono il suo parere sul governo formato con la Lega, lo scrittore Erri De Luca è durissimo. Intervistato su Rai Radio 1 a Un giorno da pecora, parla di "un'accozzaglia che sta insieme per reciproco interesse".


Per l'autore e traduttore, ex Lotta Continua, l'esecutivo che Giuseppe Conte sta provando a mettere in piedi vale "uno". " Non gli do zero perché almeno il governo dovrebbe partire", mette in chiaro, ma nella sua chiacchierata con Geppi Cucciari e Giorgio Lauro è altrettanto certo del fatto che chi in passato ha sostenuto il Movimento 5 Stelle, ora non lo farebbe più.


Era uno di loro "e più di me lo era Dario Fo - dice - Ora lo farebbero vergognare per quanto si sono spostati a destra. Immaginatevi come si sentirebbe oggi Fo, vedendo l’alleanza con Salvini. Una spalata di terra più pesante non gliela potevano fare".


Per De Luca l'intesa tra grillini e leghisti non è comunque destinata a durare. "Non credo che andranno avanti per molto, magari supereranno l’estate ma ad ottobre si ritroveranno da capo a dodici...".