Si chiama Alberto Campanella, FdI, e ha definito Laura Boldrini come Boldracca

Guardiamoli in faccia questa haters, gli odiatori. Come l'avvocato Campanella, capogruppo del partito di Giorgia Meloni al comune di Genova. Querelato dalla ex presidente, ora si scusa

L'insultatore di laura boldrini

L'insultatore di laura boldrini

globalist 30 luglio 2018

L'ex presidente della Camera, Laura Boldrini, esponente di LeU ha annunciato che presenterà una querela contro il capogruppo del partito di Giorgia Meloni al comune di Genova. Si tratta dell'avvocato Alberto Campanella che in un commento, postato sotto a un video, poi cancellato, aveva scritto: "la Boldracca è pietosa".
"Questo individuo in cerca di visibilità - ha scritto su facebook Boldrini - è un avvocato, capogruppo del partito di Giorgia Meloni al Comune di Genova, tale Alberto Campanella. Uno che storpia il nome di un'avversaria politica in modo volgare non ha argomenti ed evidentemente deve avere qualche problema con il genere femminile. In ogni caso per lui nessuna eccezione: sarà querelato. Molti haters, molte querele!".
La polemica è scoppiata dopo che Campanella, la settimana scorsa, ha postato un video in cui mostra alcuni cartelli scritti a mano in cui informa ironicamente Jennifer Aniston che "non sei a Cartagena, ma sei nella bellissima Santa Margherita Ligure", in riferimento alla decisione della produzione di girare alcune riprese del nuovo film Netflix (in cui l’attrice recita con Adam Sandler) nel Tigullio e di farlo diventare poi la Spagna per ragioni di copione. Una querelle che Campanella porta avanti da quanto la notizia è stata diffusa, e di cui ha più volte parlato su Facebook. Tra le persone che hanno commentato il video anche una donna che lo ha apostrofato con un "sei meglio della Boldracca coi cartelli", paragone cui Campanella ha subito replicato: "La Boldracca è pietosa".
Le parole di Campanella hanno suscitato la reazione di Pd e Liberi e Uguali, che hanno chiesto al sindaco di Genova, Marco Bucci, di condannare il gesto e di prenderne le distanze. Il Pd ha chiesto anche al primo cittadino di prendere provvedimenti mentre il deputato di LeU, Luca Pastorino, si è rivolto a Giorgia Meloni per sapere cosa pensi di quelle parole "stomachevoli".