Di Maio dice che l'uomo è fatto al 90% di acqua: ci ha confusi per meduse

Nel corso della trasmissione 'Presadiretta, in onda su Rai3, Luigi Di Maio, ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, ha risposto così a una domanda di Riccardo Iacona sulle reti idriche italiane

Di Maio

Di Maio

globalist 5 settembre 2018

La prima puntata del ciclo autunnale di "PresaDiretta" in onda stasera, lunedì 3 settembre 2018 alle 21.15 su Rai3, comincia con un'intervista di Riccardo Iacona al ministro e vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio. Un'intervista sui temi economici più caldi del momento, sulla necessità di dare fiducia ai mercati, sul futuro delle riforme e sulla prossima manovra finanziaria. E poi naturalmente si parlerà del tema della puntata Acqua perduta e del ritorno all'acqua pubblica, il secondo punto del Contratto di Governo.


"L'acqua è quello di cui noi siamo costituiti per oltre il 90%. Deve tornare pubblica. L'acqua, come bene comune, non può essere sottoposto a logiche di profitto". Questa frase ha fatto scatenare il web che ha iniziato a canzonare il ministro per la sua ennesima gaffe.