Salvini giustifica ancora gli insulti a Lerner: "Se la va a cercare"

Il giornalista è stato accolto da insulti razzisti e fischi. È chiaro che in quella piazza non è gradito, ma la civiltà dovrebbe essere un prerequisito della democrazia

Gad

Gad

globalist 20 ottobre 2019
Al suo arrivo a Piazza San Giovanni Gad Lerner è stato accolto da un vero e proprio delirio. Come si vede nel video pubblicato da Repubblica, a parte un'iniziale accoglienza fatta di civili strette di mano (anche a destra qualcuno si ricorda che siamo in democrazia, almeno per ora), successivamente il giornalista è stato fischiato e apostrofato con 'buffone' e 'non ci puoi stare qui'. 
Nel video si vede un signore chiedere al giornalista, nato a Beirut in Libano ma a Milano da quando ha 3 anni, perché "non se ne torna al suo paese a risolvere i problemi del Libano, anziché criticare i lombardi che sono il popolo numero uno al mondo" e altri che gli chiedono "cosa sei venuto a fare qui? A Pontida hai detto solo menzogne". 
Salvini coglie la palla al balzo e provoca: "Scommetto che Repubblica titolerà su Gad Lerner, c'erano 200mila persone ma il loro problema è che qualcuno a mandato affanculo Gad Lerner. EÈ impensabile, è come se io andassi a vedere il derby nella curva dell'Interm diciamo che qualcuno magari mi dice 'Salvini sei simpatico' però insomma..."
"Poi se tu vomiti insulti per venti anni sul nostro movimento, non è ingenuo, questo se la va a cercare, perché sa - aggiunge Salvini - che è l'unico modo per fare la polemica".