Elsa Fornero: "Non perdono le spedizioni squadriste di Salvini sotto casa dei miei genitori

Salvini ha più volte attaccato anche in maniera volgare l’ex ministra. Che parlando a Di Martedì ha ripetuto la sua dura posizione contro il capo della Lega.

Fornero e Salvini

Fornero e Salvini

globalist 5 novembre 2019
Elsa Fornero è stata una ministra contestata, anche perché il governo Monti di cui faceva parte (ora ce ne siamo dimenticati) era alle prese con un baratro nei conti pubblici provocato da Berlusconi e che aveva portato l’Italia sull’orlo dell’abisso.
Misure dure, anche contestabili. Ma poi il rancore sociale è finito contro il medico che ha dovuto usare mezzi estremi per frenare la piaga purulenta e non contro chi aveva provocato quel disastro prima.
Salvini ha più volte attaccato anche in maniera volgare l’ex ministra. Che parlando a Di Martedì ha ripetuto la sua dura posizione contro il capo della Lega: “Non gli perdono le sue spedizioni squadriste sotto casa dei miei genitori, che non c’erano più, ma lì viveva ancora mia sorella. Questo proprio non glielo perdono”.
Elsa Fornero sulle dichiarazioni del cardinale Ruini: "Portare avanti i valori con l'esibizione di simboli religiosi credo sia molto discutibile. I valori si portano avanti con i comportamenti e con la coerenza, e Salvini non è coerente. Salvini va dove ci sono voti da prendere"