Prodi stupito e soddisfatto: "Pensavo vincesse Bonaccini, ma non in questa misura"

L'ex Premier: "Salvini ha esagerato, in Emilia-Romagna non si esagera. Questa è una terra di gente che ragiona, con quella storia del citofono ha oltrepassato il limite"

Romano Prodi

Romano Prodi

globalist 27 gennaio 2020
Romano Prodi non riesce a non mostrarsi soddisfatto e soprattutto stupito per il risultato delle elezioni in Emilia Romagna: "Pensavo vincesse il centrosinistra, ma non in questa misura" ha detto l'ex premier a Quarta Repubblica. 
"L'avevo previsto" dice Prodi, "perché c'era atmosfera. E poi, voglio dire: Salvini ha esagerato. E in Emilia non si esagera. Citofonando, mettendo i toni al di là di ogni buonsenso. Questa è una terra di gente che ragiona. E se lui avesse fatto una campagna diversa, avrebbe anche potuto vincere. Sulla citofonata, che è solo un episodio, quanta gente ho sentito dire: 'Ma cosa sta succedendo? Ma è mai possibile che tu suoni dicendo: Tu sei uno spacciatore?'. La gente dice: 'Se quello va a comandare, cosa succede?' Questa è l'Emilia-Romagna". 
L'effetto sardine? "C'è stato, a mio parere, sì, molto", risponde e prosegue Prodi. "Perché hanno dato anima in una campagna che poteva essere senz'anima. La vignetta che girava stanotte: queste sardine che corrono e Salvini che con una valigia scappa e dice: 'io sgombro'. Eh, i pesci hanno una loro forza", conclude.