Il dopo Di Maio è Bonafede: sarà lui il capo-delegazione M5s al governo

"Mi confronterò con gli altri ministri tenendo sempre in mente il mio ruolo di portavoce M5s"

Alfonso Bonafede

Alfonso Bonafede

globalist 28 gennaio 2020
E' al centro dell'attenzione (e delle polemiche) per la riforma della prescrizione e ora lo sarà ancora di più per il nuovo ruolo che lo attende dentro il Movimento. "Sono onorato per questo compito importante che mi ha voluto dare il movimento e ringrazio per la fiducia". Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede dopo l'elezione a capo delegazione M5s nel governo.
"Ringrazio Luigi Di Maio - ha aggiunto - per come ha portato avanti il ruolo di capo delegazione. Ci sarà tempo per parlare di singoli temi stasera mi piace dire che Sarò la voce m5s nel governo. Non esiste essere una voce dialogante o meno dialogante esiste che siamo nel governo e dobbiamo fare le cose per i cittadini. Mi confronterò con gli altri ministri tenendo sempre in mente il mio ruolo di portavoce M5s".