Salvini, corpo a corpo con il ridicolo: "Sono pronto a dare la vita per il mio paese"

Mister retorica e vittimismo si lasca andare ad affermazioni roboanti, conscio che in questo paese le fesserie portano consenso mentre altrove uno finirebbe ai margini della politica

Una parodia su Salvini

Una parodia su Salvini

globalist 15 febbraio 2020
Mentre il suo ex compare al governo Di Maio rispolverava un po’ di rancore anti-casta dimenticando che M5s è da tempo diventato casta, Salvini continua a sparare stupidaggini, convinto che in questo paese chi racconta fesserie o parla per frasi fatte non solo non viene messo alla porta, ma al contrario rischia anche di veder aumentare i consensi.
E che ha detto mister retorica e vittimismo? "Sono orgoglioso di averci messo la faccia e di essermi messo in gioco anche personalmente, mettendo anche a rischio la mia libertà personale. Il mio Paese e i miei figli meritano, se serve, anche l'estremo sacrificio: la vita o la galera".
Lo ha detto Matteo Salvini nel corso di una diretta Facebook, aggiungendo che "se uno crede in un'idea, combatte per questa idea e va fino in fondo".
Ora è facile dire che se questo è il suo desiderio lo si potrebbe accontantere. Ma non c'è bisogno. Salvini si tenga cara la sua vita e si tenga lontano dalla galera. Basterebbe comprendere gli obbrobri politici che ha fatto e che sta facendo e cambiare strada. Abbandoni l'odio e l'intolleranza e vivrà in pace e libero.