Santori attacca Salvini: "I meridionali hanno capito che il trasformismo non paga"

Il fondatore delle Sardine a Napoli sul capo della Lega: "Non è che riesce a ripulirsi la coscienza con un po' di soldi su Facebook o con un social media manager bravo"

Mattia Santori a Scampia

Mattia Santori a Scampia

globalist 18 febbraio 2020
La “Lega li odia e loro non hanno in simpatia né Salvini né i sovranisti in generale: “Salvini? I napoletani e i meridionali in generale hanno capito che il trasformismo non paga".
Così il portavoce delle Sardine Mattia Santori, intervenendo al flash mob in corso in piazza Dante a Napoli. "Salvini - ha detto - non è credibile e non è che riesce a ripulirsi la coscienza con un po' di soldi su Facebook o con un social media manager bravo. E questo i campani lo capiranno come lo hanno capito in Emilia Romagna. Anzi forse qui lo hanno già capito molto prima che in altre regioni d' Italia".
Sul palco, intanto, si alternano momenti musicali alle rivendicazioni dei lavoratori delle aziende campane in crisi, da Whirlpool a Jabil.
Diversi gli interventi degli esponenti dei movimenti di lotta per il lavoro. Esposti alcuni striscioni e cartelli anti Salvini. Diversi anche i cori contro il leader della Lega.