Calenda critico sugli assistenti civici: "Se lo avesse proposto Salvini sareste tutti indignati"

La proposta del Ministro Boccia degli 'assistenti civici' non è stata accolta bene, almeno sui social, dove si è scatenata una vera e propria bufera contro il progetto

Calenda

Calenda

globalist 25 maggio 2020
La proposta del Ministro Boccia degli 'assistenti civici' non è stata accolta bene, almeno sui social, dove si è scatenata una vera e propria bufera contro il progetto che vorrebbe reclutare 60.000 volontari per affiancare poliziotti e autorità a far rispettare le regole, pur senza i poteri della polizia.
Le principali critiche che stanno venendo mosse riguardano la pericolosità del lavoro, dato che in questo ultimo weekend sono stati molti i casi di poliziotti e giornalisti aggrediti da persone che non gradivano la presenza di telecamere o di controlli anti-Covid, insieme alle tante perplessità sull'affidare un lavoro di controllo e sicurezza a persone senza preparazione e senza sapere nulla sul loro conto. 
Su questo ultimo punto sembra assestarsi la critica di Carlo Calenda, che è anche un attacco a chi sta invece difendendo la proposta del ministro Boccia: "Lo avesse proposto Salvini sareste tutti in piazza. Sardine comprese. Avete perso ogni oggettività e ritegno" scrive il leader di Azione su twitter, rivolgendosi a chi prende le difese di Boccia solo perché parte dell'esecutivo Pd-M5s.