Covid-19 la situazione peggiora: oltre 2.500 nuovi casi

Rispetto a ieri i deceduti sono 24 e portano il totale a 35.918. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 228.844, con un incremento di 1.140 persone rispetto a ieri.

Coronavirus

Coronavirus

globalist 1 ottobre 2020

Ora l'aumento è preoccupante e anche considerando l'aumento dei tamponi c'è una incidenza maggiore.

Nell'ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, a oggi, giovedì 1 ottobre, il totale delle persone che hanno contratto il virus è di 317.409, con un incremento rispetto a ieri di 2.548 nuovi casi.
Il numero totale di attualmente positivi è di 52.647 con un aumento di 1.411 assistiti rispetto a ieri. 291 sono i pazienti ricoverati in terapia intensiva con un incremento di 11 persone rispetto a ieri.
Rispetto a ieri i deceduti sono 24 e portano il totale a 35.918. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 228.844, con un incremento di 1.140 persone rispetto a ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 118.236 tamponi.
Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 9.167 in Lombardia, 7.343 nel Lazio, 6.396 in Campania, 4.654 in Emilia-Romagna, 3.965 in Veneto, 3.468 in Toscana, 2.936 in Sicilia, 2.907 in Piemonte, 2.607 in Puglia, 2.136 in Sardegna, 1.771 in Liguria, 909 in Abruzzo, 813 nelle Marche, 759 in Friuli Venezia Giulia, 594 nella Provincia autonoma di Trento, 582 nella Provincia autonoma di Bolzano, 537 in Calabria, 562 in Umbria, 338 in Basilicata, 134 in Molise e 69 in Valle d'Aosta.



I numeri peggiori degli ultimi cinque mesi - Un numero così alto non si vedeva da oltre cinque mesi. Il totale dei contagiati dall'inizio dell'emergenza coronavirus sale così a 317.409. Anche il numero dei morti, 24 in un giorno, risulta in crescita dopo i 16 di mercoledì, con un totale di 35.918 decessi dall'inizio della pandemia. 
 Mascherine anche all'aperto - Diversi i governatori che corrono ai ripari per frenare la diffusione del virus, davanti a questi numeri in continua crescita. Il Piemonte introduce l'obbligo di mascherine vicino alle scuole anche all'aperto, mentre il Lazio sta pensando di disporre, all'aperto, l'obbligo della mascherina sempre. Proprio nel Lazio negli ultimi giorni i numeri dei contagi sono in forte rialzo e la misura dovrebbe arrivare prima del weekend, per evitare i rischi legati alla movida del fine settimana.