L'impresentabile Tallini capogruppo in Calabria: Salvini e Meloni dovrebbero risponderne politicamente

Il vicecapogruppo del Partito Democratico alla Camera dei Deputati, Michele Bordo: "Le gravi parole di Morra sulla Santelli non cancellano il fatto che quella candidatura era intollerabile"

Domenico Tallini, presidente del Consiglio regionale della Calabria

Domenico Tallini, presidente del Consiglio regionale della Calabria

globalist 21 novembre 2020

Ora tutto è passato in secondo piano. Ma il problema è che ci sono impresentabili in giro che trovano accoglienza nelle varie liste e nessuno ne risponde politicamenter quando emergono sscandali e loschi retrocena.


"Le parole di Morra su Jole Santelli, che noi abbiamo subito condannato, sono molto gravi e sbagliate. Rimane però il fatto che Tallini era un candidato impresentabile, che il centrodestra non avrebbe dovuto nemmeno mettere in lista alle elezioni. Invece, con una decisione assolutamente intollerabile, lo ha eletto addirittura presidente del Consiglio regionale. Salvini, Meloni e la destra, oltre a cavalcare le parole fuori luogo di Morra, dovrebbero rispondere politicamente anche di questa grave scelta. Su questo il silenzio della destra è invece davvero imbarazzante".


Così il vicecapogruppo del Partito Democratico alla Camera dei Deputati, Michele Bordo.