Morra su Forza Italia: "Nata con uomini legati a Cosa Nostra, nel governo si recuperano mostri"

Il presidente della commissione Antimafia: "Non posso accettare di poter avere fiducia in un governo che mi sembra essere per certi versi Jurassic Park"

Nicola Morra

Nicola Morra

globalist 13 febbraio 2021
Ormai i grillini si stanno sfarinando. E chissà come andrà a finire: "Io sono presidente della commissione Antimafia, tutte le forze politiche vanno rispettate, ma in Italia in forza di sentenze passate in giudicato si è accertato che c'è una forza politica - ed è inutile che vi ricordi quale sia - che è nata anche grazie a uomini che avevano relazioni con Cosa nostra". 
Lo ha detto in un video pubblicato su Facebook il presidente della commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra, senatore del Movimento 5 stelle. 
"Il rinvio esplicito - ha spiegato - è a Marcello Dell'Utri. E non c'è soltanto Marcello Dell'Utri: posto che poi successivamente tantissime altre forze politiche, tantissimi altri uomini politici hanno deciso di relazionarsi positivamente con Cosa nostra, con la 'ndrangheta, con la camorra e con chiunque altro fa crimine per sottrarre democrazia, diritti e dignità ai cittadini. Ecco io questo non lo posso accettare".
"Non posso accettare - ha proseguito Morra - di poter avere fiducia in un governo che mi sembra essere per certi versi Jurassic Park, per cui il recupero di mostri, non voglio dir draghi, che hanno popolato il passato e che adesso tornano a dettare legge".