Salvini, il Bolsonaro in maggioranza: "Basta allarmi e paure preventive sul Covid"

L'estremista di destra traverstito da europeista comincia subito a opporsi alle scelte del governo per tutelare la salute degli italiani mentre sono arrivate le varianti

Matteo Salvini, Romeo e Molinari

Matteo Salvini, Romeo e Molinari

globalist 20 febbraio 2021

Le parole sono le stesse di Bolsonaro come i concetti di ‘paura’ e ‘terrore’ fatti proprio dalla retorica del fascista brasiliano.
Matteo Salvini chiede di "accelerare sul piano vaccinale" e, sull'ipotesi di una zona arancione unica in Italia, con il blocco degli spostamenti tra Regioni fino al 5 marzo, avverte: "Basta con gli annunci, gli allarmi e le paure preventive che hanno caratterizzato gli ultimi mesi. Se ci sono zone più a rischio si intervenga in modo rapido e circoscritto ma non si getti nel panico l'intero Paese". 
"Il diritto alla salute - continua il leader della Lega nel suo post su Facebook - viene prima di tutto e rispettiamo le indicazioni della comunità scientifica. Non le anticipazioni a mezzo stampa di lockdown ingiustificati e generalizzati". 

Quali sono le anticipazioni a mezzo stampa? Ci sono misure che devono essere prese per il bene degli italiani ed evitare che la pandemia dilaghi