Verini (Pd): "L'omofobia c'è ed è una delle emergenze che un paese civile deve affrontare"

Il tesoriere democratico: "La legge Zan non colpisce le idee ma colpisce l’odio e l’istigazione omofoba".

Walter Verini

Walter Verini

globalist 3 maggio 2021
Parole che vanno prese con molta attenzione: “L’omofobia c’è ancora in Italia, queste sono emergenze che un Paese civile deve affrontare".
 Lo ha dichiarato il tesoriere del Pd Walter Verini, ospite di Radio Cusano Campus.
Quanto alla questione della censura di Fedez, "quando un artista sale sul palco - ha affermato - deve essere libero di esprimersi. La Rai è servizio pubblico, nei compiti di un servizio pubblico c’è anche la tutela della libertà di espressione soprattutto in campo artistico. La Rai poteva accertarsi di ciò che sarebbe andato in onda, lasciando libertà agli artisti e poi magari aprire un dibattito pubblico sul tema, ascoltando magari le testimonianze delle vittime di odio, mettendo a confronto opinioni diverse. La legge Zan non è che colpisce le idee, colpisce l’odio e l’istigazione omofoba".