Santori elogia le pre-agorà del Pd: "Un grande esperimento di contaminazione politica"

L'esponente del Movimento delle Sardine: "Mettere insieme camicie e t-shirt e andare oltre le apparenze"

Mattia Santori

Mattia Santori

globalist 21 luglio 2021
La pre-Agorà del Pd che si tiene oggi a Bologna, con un focus sui temi della sostenibilità, rappresenta "un grande esperimento di contaminazione politica".
Lo afferma Mattia Santori, uno dei fondatori delle Sardine, prendendo la parola davanti al segretario dem Enrico Letta: è ora di "mettere insieme camicie e t-shirt e andare oltre le apparenze, perché spesso le apparenze ingannano. Ingannano quando si parla di
politiche, di sicurezza, di vaccino e di tutela dei diritti, ingannano quando non riusciamo a distinguere la differenza tra i dati statistico-scientifici e la percezione".
Parlando di ambiente e sostenibilità, "è mancato il coraggio da parte del campo progressista", ha aggiunto Santori, però "non siamo qui per rimproverarci bensì per cercare un fronte comune.
Non sapete quante volte dal basso ci è capitato di difendere quel poco che è stato fatto per evitare derive conservatici", così come "non sapete quante volte anche nella critica vi abbiamo spronato a fare meglio".
Ad esempio con l'iniziativa "Rinascimento green", ha segnalato Santori, che nel tempo "ha messo insieme oltre 15 associazioni ecologiste, tra cui ovviamente le Sardine".
Ai partecipanti alla pre-Agorà, infine, Santori fa "una richiesta molto semplice": ovvero "coinvolgeteci, continuate a coinvolgerci, chiedeteci di fare sacrifici, usateci come mediatori politici, fate scelte impopolari, non abbiate paura di chi urla perchè non sempre è in maggioranza".