Salvini l'ultimo giapponese di Bolsonaro: "No a green pass e obblighi..."

Il leader della Lega a margine della raccolta firme sui referendum per la giustizia nel quartiere della Magliana a Roma

Salvini

Salvini

globalist 5 agosto 2021

Ormai è l’ultimo giapponese bolsonariano e pensa che sia cosa buona e giusta dare una sponda politica alla marmaglia fascio-negazionista, ossia coloro che all’insegna dell’egoismo e del menefreghismo (vedi alcuni ristoratori irresponsabili) non vogliono limitazioni nonostante la variante delta stia creando sconquassi nel mondo.

“Occorre buon senso per tenere insieme salute e lavoro. Diritto alla vita e diritto al lavoro, senza rovinare l'agosto a milioni di famiglie. La nostra proposta per i bimbi, da adesso fino alla riapertura delle scuole, è tamponi salivari rapidi per verificare che sia tutto sotto controllo, senza multe o divieti, senza obblighi o costrizioni. Gli italiani si stanno vaccinando liberamente, spontaneamente, meritoriamente. Quindi garantire un agosto di vita, turismo e spostamenti senza complicare la vita agli italiani che già hanno sofferto per un anno e mezzo".

 

Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini a margine della raccolta firme sui referendum per la giustizia nel quartiere della Magliana a Roma, in attesa della convocazione della cabina di regia e del Cdm che in giornata dovranno mettere a punto le norme per l'adozione del Green pass.

Nel ragionamento manca un pezzo: si rovina o no l'agosto dei contagiati? Dei ricoverati? E non si rovina l'agosto dei familiari delle vittime?