De Luca accusa la destra: "Le stupidaggini di Salvini e Meloni hanno rallentato i vaccini"

Il presidente della Campania: "Ci ha messo del suo, per la verità, anche la confusione determinata dal Governo nazionale. Estendiamo il green pass"

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca

globalist 13 settembre 2021

Il complottismo su vaccini e Green pass è sempre stato un argomento in mano alla destra, forse per tenersi stretto il loro elettorato (in parte) anti-vaccinista e quelli del "Il Green pass vietà la libertà".
Questo ha da sempre scatenato le ire del Pd, che erò, assieme alle altre forze di maggioranza, non è riuscito a fermare le tonnellate di disinformazione prodotte.
"La quantità di stupidaggini che hanno raccontato Salvini, Meloni e qualche squinternato hanno determinato un rallentamento della campagna di vaccinazione. Ci ha messo del suo, per la verità, anche la confusione determinata dal Governo nazionale. Oggi dobbiamo fare l'ultimo tratto, se vogliamo stare tranquilli".

Lo ha detto, a Salerno, sull'inizio del nuovo anno scolastico e sulla situazione vaccinale e Green pass, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine di un incontro con la stampa per illustrare i progetti per la realizzazione del nuovo ospedale e del polo di riabilitazione.

"Estendiamo il Green pass - ha ribadito De Luca - quanto più è possibile. Una delle posizioni più sconcertanti e incomprensibili è quella della Meloni: va bene la campagna di vaccinazione però il Green Pass... Il Green Pass cosa? Qual è la violazione di libertà? Che cosa propone la Meloni: chi va in una mensa scolastica, da fuori, può essere non vaccinato per contagiare gli alunni? Chi guida pullman ad alta percorrenza può essere non vaccinato? Abbiamo esponenti politici che fanno della banalità il proprio modo di essere".