Burioni critica Trump: "Fatale sottovalutare il coronavirus, gli Usa non hanno immunità"

Il virologo commenta le dichiarazoni del presidente degli Stati Uniti che descrivevfa il virus come meno grave della semplice influenza

Trump

Trump

globalist 10 marzo 2020

Lui, il miliardario xenofobo, si era vantato delle sue conoscenze mediche ma nel frattempo ha ritardato i test pur dio non accettare quelli offerti dall'Oms in attesa di quelli di un laboratorio di Atlanta.

Il sovranismo prima della salute, ovviamente.
Ora fa lo stesso: “Signor Presidente, mentre tutti gli americani hanno un certo grado di immunità contro l'influenza stagionale, non esiste alcuna immunità contro questo nuovo coronavirus. Il virus è pericoloso, si diffonde molto rapidamente e penso che sottovalutare questa malattia infettiva sarebbe un errore fatale".


Lo scrive su Twitter il virologo Roberto Burioni, rispondendo al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.
Trump ieri twittava: "Quindi l'anno scorso 37.000 americani sono morti per l'influenza comune. In media tra 27.000 e 70.000 all'anno. Niente è chiuso, la vita e l'economia continuano. In questo momento ci sono 546 casi confermati di CoronaVirus, con 22 morti. Pensaci!".