Se gli americani non useranno le mascherine si prevedono 180mila morti entro ottobre

Ma la cifra scenderebbe a 146.000 decessi se gli americani iniziassero ad indossare sistematicamente mascherine in pubblico.

Paracadutisti americani producono mascherine

Paracadutisti americani producono mascherine

globalist 25 giugno 2020

Quasi 180mila americani moriranno per il coronavirus entro il primo ottobre se la mascherina non diventerà di uso comune. E’ l’ultima proiezione dello University of Washington’s Institute for Health Metrics. Il modello prevede 179.106 decessi entro il primo ottobre se non venissero apportate sostanziali modifiche alle linee di comportamento. La cifra scenderebbe a 146.000 decessi se gli americani iniziassero ad indossare sistematicamente mascherine in pubblico. Il precedente modello, elaborato il 15 giugno, prevedeva uno scenario peggiore con 201.129 morti entro il primo ottobre.


“La California e altri stati nelle ultime settimane hanno visto aumentare i casi, ma i decessi non stanno aumentando di pari passo. Il trend potrebbe cambiare nelle prossime settimane”, le parole di Christopher Murray, direttore dell’IHME, in una nota. “Non c’è dubbio che gli Stati Uniti, sebbene gli stati stiano riaprendo, siano ancora alle prese con una enorme epidemia destinata ad ampliarsi alla fine di agosto e ad intensificarsi a settembre. La gente deve sapere che indossare le mascherine può ridurre la trasmissione di virus anche del 50%. Chi si rifiuta, mette a rischio la propria vita, le proprie famiglie, i propri amici e le proprie comunità”.