Il virologo Silvestri: "Su tracciamento e test l'Italia meglio degli Usa e di altri"

L'attestazione del professore dell'Emory University di Atlanta, ospite di 'Time Line' su Sky Tg24.

Guido Silvestri

Guido Silvestri

globalist 1 ottobre 2020

Da noi la destra bolsonariana, quella del partito dei ricchi e delle discoteche e che ha a lungo strizzato l’occhio ai no mask, critica.



Altrove il modello italiano è visto come esempio.
"Testare i casi sospetti di Covid-19 e tracciare i contatti tiene a bada i contagi, spezzando tante piccole catene di trasmissione che poi, messe insieme, causano i numeri enormi che vediamo in alcuni Paesi. Su questo fronte l'Italia sta facendo molto bene, meglio degli Stati Uniti e di altri Paesi".



E' l'attestazione di Guido Silvestri, virologo dell'Emory University di Atlanta, ospite di 'Time Line' su Sky Tg24.
L'esperto ribadisce l'importanza delle tre regole chiave per prevenire la diffusione di Covid, "uso della mascherina, igiene in particolare delle mani e distanziamento, per evitare il rischio di interventi come il lockdown. Mettere la mascherina nelle situazioni a rischio non costa nulla", sottolinea.