Covid? Per il 'bolsonariano' Salvini la vera emergenza è il maltempo

Come tutti quelli della destra anche per il capo della Lega prima i soldi e poi la salute. E attacca: "Ci sono danni per 1 miliardo di euro...".

Matteo Salvini

Matteo Salvini

globalist 13 ottobre 2020

La verità è una: non può negare il Covid anche se gli piacerebbe tanto. Ma il bolsonariano Salvini non vuole sentire parlare di Coronavirus e di nulla che possa disturbare il business, i soldi e tutto il seguito.

Per cui fedele alla linea della destra di tutto il mondo, ossia prima i soldi e poi la salute, continua della sua opera riduzionista.
E oggi ha toccato una delle vette: "Occupatevi delle emergenze vere visto ci sono danni per 1 miliardo di euro...".

Lo ha detto Matteo Salvini al Senato a proposito dei danni per il maltempo al Nord Ovest. "E' stato prorogato lo stato di emergenza sul Covid, ma per il Nord-Ovest che il 2 ottobre è stato colpito da alluvioni con morti, feriti e dispersi non è stato fatto nulla. Zero soldi stanziati, zero emergenza. Il maltempo ha colpito sia Francia che Italia. Dopo due giorni Macron era lì, Conte non ha fatto nulla".


Solo due brevi notazioni: i danni del maltempo sono anche il risultato dei cambiamenti climatici (che la destra internazionale nega) e di una gestione scriteriata del territorio fatta di cementificazione, condoni, abusi, consumo del territorio e discoscamenti. Politiche alle quali la Lega (vi ricordate le accuse di Salvini agli ambientaliste) è legata mani e piedi.-
In secondo luogo, cone i numeri attuali (prima era 10-20 volte peggio) è come se ogni due giorni ci fosse una strage di Bologna. E se non è un'emergenza, cosa è?