Altri 472 italiani uccisi dal Covid, la Lombardia (che si è opposta alla zona rossa) in testa ai contagi

In Italia ci sono 13.633 nuovi casi di coronavirus a fronte di 264.728 test tra molecolari e antigenici. Per fortuna sono in calo i ricoveri nelle terapie intensive e nei reparti ordinari

Terapia intensiva

Terapia intensiva

globalist 22 gennaio 2021

I dati non sono buoni ma almeno la pandemia non avanza: in Italia ci sono 13.633 nuovi casi di coronavirus a fronte di 264.728 test tra molecolari e antigenici (il giorno prima l'incremento era stato di 14.078 su 267.567 test).

I casi complessivi arrivano così a quota 2.441.854.

Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 472 decessi (contro i 521 di giovedì) per un totale, da inizio pandemia, che arriva a 84.674. Il tasso di positività è stabile al 5,1% (giovedì era al 5,2%). 

Terapie intensive in calo - Sono 2.390 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, in calo di 23 nel saldo tra entrate e uscite rispetto a giovedì. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 144. Nei reparti ordinari sono invece ricoverati 21.691 pazienti, in calo di 354 unità. Sono 27.676 i dimessi e i guariti. 

 Lombardia la più colpita - La Regione che ha fatto registrare il maggio rincremento giornaliero di casi è la Lombardia (+1.969), seguita da Toscana (+1.355), Emilia-Romagna (+1.347) e Veneto (+1.198)