A Warren Barguil la tredicesima tappa. Fabio Aru resta in giallo

Tour de France 2017: nel giorno della festa Nazionale di Francia i corridori hanno affrontato il percorso da Saint-Girons a Foix (101,0 km)

E' di Warren Barguil la tredicesima tappa da Saint Girons a Foix di 101 km

E' di Warren Barguil la tredicesima tappa da Saint Girons a Foix di 101 km

globalist 14 luglio 2017

E' di Warren Barguil la tredicesima tappa da Saint Girons a Foix di 101 km. Il corridore francese della Sunweb si è imposto allo sprint davanti ad Alberto Contador (Trek - Segafredo) e Nairo Quintana (Movistar), mentre quarto è giunto Mikel Landa (Sky) che risale posizioni in classifica generale.

In classifica generale Fabio Aru mantiene la testa della classifica, conservando la maglia gialla con 6" di vantaggio su Chris Froome (Sky) e 25" su Romain Bardet (AG2R). Si arriva sulla salita di Col de Latrape con De Marchi solo in testa. Chavanel e Gilbert invece vengono ripresi dal gruppo inseguitori su cui però rientrano poco dopo anche i corridori del gruppo maglia gialla e allo scollinamento si riportano sull'italiano proprio ai piedi della salita di Col d`Agnes, con il gruppo maglia gialla che accusa un ritardo di 30 secondi. Contador e Landa scollinano con una trentina di secondi sul gruppo inseguitore, dove ha perso contatto Vuillermorz, mentre il gruppo maglia gialla accusa un ritardo di 2`20". Ai meno dieci dal gruppo esce Uran che sorprende tutti gli altri avversari e guadagna subito una decina di secondi di vantaggio.


Il gruppo però reagisce e sotto la spinta di Kwiatkowski annulla il tentativo del colombiano. Proprio nel momento del ricongiungimento si muove Martin che riesce subito a creare un buco. Su di lui in un secondo momento riesce a rientrare Simon Yates, ma davanti è ormai troppo tardi con il successo che allo sprint va a Barguil davanti a Quintana e Contador. "Sono felice perché ho fatto una corsa ideale con le gambe che sono andate benissimo - ha commentato a caldo il vincitore di tappa Warren Barguil - Alla fine avevo paura che mi attaccasse Contador ma lui ha preso la curva stretta, mentre io quella larga e sapevo di essere il più veloce dei quattro, ho calcolato il rischio. Contador è il mio idolo e quindi vincere davanti a lui è una soddisfazione incredibile".
Domani la 14esima tappa da Blagnac a Rodez di 181 km. La prima parte di gara non presenta alcun tipo di difficoltà altimetrica. Al chilometro 55 ci sarà il primo traguardo volante a Rabasten. Dall`80esimo chilometro si abbandonerà la pianura, poi la prima salita di giornata sarà la Côte du viaduc du Viaur, 2 chilometri e 300 metri al 7% di pendenza media dopo 131 chilometri. Poco dopo si arriverà alla Côte de Centrès, stessa distanza ma una pendenza leggermente superiore. Gli ultimi 570 metri hanno una pendenza del 9,6%.