Ricordate la piccola Noemi ferita dai camorristi? Domani assisterà a Lazio-Napoli

La Lazio fa sapere che "Papà Fabio e mamma Tania saranno presenti al fianco della piccola, che farà il suo ingresso in campo mano nella mano con Ciro Immobile.

Noemi insieme alla mamma

Noemi insieme alla mamma

globalist 10 gennaio 2020
Lo scorso 3 maggio Noemi Staiano è rimasta ferita in un agguato di camorra a Salvatore Nurcaro. La bimba si trovava con la nonna ed è rimasta colpita da un proiettile vagante, giungendo in ospedale quasi in fin di vita. Dopo più di due settimane in terapia intensiva, la bimba era stata dichiarata fuori pericolo, ma solo adesso, a molti mesi di distanza, è in grado di lasciare l'ospedale. 
E domani, in occasione della gara Lazio-Napoli allo Stadio Olimpico di Roma, la squadra biancoceleste abbraccerà Noemi. La Lazio fa sapere che "Papà Fabio e mamma Tania saranno presenti al fianco della piccola, che farà il suo ingresso in campo mano nella mano con Ciro Immobile. Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso affinché la Lazio, insignita della benemerenza di Ente morale dal 1921, possa divenire un punto di riferimento nella difesa di tutte le persone che subiscono violenza e/o sono vittime di episodi di razzismo. Un'iniziativa simile c'è già stata: il 7 dicembre scorso (Lazio-Juventus), il club aveva ospitato il piccolo Christy inaugurando il progetto 'I bambini non si toccano'".