Coronavirus, Higuain lascia l'Italia e vola in Argentina: è polemica

Il campione juventino si è sottoposto a tampone ed è risultato negativo. Ha dichiarato di aver viaggiato per stare vicino alla madre malata

Higuain

Higuain

globalist 19 marzo 2020
Gonzalo Higuain, attaccante della Juventus, ha lasciato l'Italia questa notte per recarsi in Argentina, suo paese natale, per stare vicino alla madre malata. Ma nonostante Higuain si sia regolarmente sottoposto al tampone, risultato negativo, in molti stanno accusando il giocatore di aver violato la quarantena che la Juventus aveva imposto a tutti i suoi dipendenti, giocatori compresi, in seguito alla positività di Daniele Rugani. 
Higuain non è l'unico: dopo aver ricevuto il risultato negativo del test anche Miralem Pjanic e Sami Khedira hanno lasciato l'Italia, per andare rispettivamente in Lussemburgo e in Germania.
Higuain si è presentato all'aeroporto di Torino Caselle che dimostrava la sua non positività al virus e ha preso un jet privato, e gli agenti della Polaria hanno autorizzato il volo. La polemica monta perché tutti i voli sono bloccati e solo chi è priviliegiato può lasciare l'Italia in questo momento. Higuain comunque non ha potuto volare direttamente in Argentina: ha fatto scalo in Francia, poi in Spagna e infine in Sudamerica. 
Higuain, che nei giorni scorsi è stato testimonial sui social della campagna donazioni delle Juventus per sostenere la lotta contro il nuovo coronavirus, non è il primo campione ad aver lasciato Torino. Anche Cristiano Ronaldo è a Madeira, con la sua famiglia, dopo che prima ancora dello stop al campionato si era spostato in Portogallo per star vicino alla madre ricoverata dopo un ictus.