Sci, Mondiali di Cortina spostati al 2022, il sindaco: "Vogliamo un evento sicuro"

Il sindaco di Cortina ha annunciato che lo slittamento dei Mondiali di sci alpino a marzo 2022 è più di un'opzione

Mondiali sci Cortina

Mondiali sci Cortina

Globalsport 25 maggio 2020Globalsport
Con un intervento a "Che tempo che fa", il presidente del Coni Giovanni Malagò aveva annunciato la volonta di spostare di un anno i Mondiali di sci alpino di Cortina, dal 2021 al 2022, subito dopo i Giochi Invernali di Pechino del mese di gennaio.
Questa scelta sarebbe stata presa sapendo anticipatamente come l'immagine dell'Italia ne potesse uscire peggiorata, ma i problemi di calendario provocati dal Coronavirus e le questioni di carattere economico che gravano sulla nostra nazione non lascerebbero spazio a soluzioni alternative.
A confermare la versione del presidente del Coni ci ha pensato il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina con un post su Facebook:
"Sono alcune settimane che si sta lavorando per Cortina 2022. Abbiamo verificato la possibilità di spostare di un anno i mondiali di sci di Cortina d'Ampezzo al fine di assicurare la sicurezza degli atleti e poter garantire un evento con il pubblico; sarebbero tanti i rischi se la pandemia dovesse riprendere il prossimo autunno".
"Cortina -conclude il sindaco- merita e vuole ospitare questo evento sportivo internazionale nelle migliori condizioni possibili, con tutto l'entusiasmo, il lavoro, l'impegno e la soddisfazione che i mondiali di sci debbono avere".