Non indosserò il velo: niente incontro tra Marine Le Pen e il mufti di Beirut

La candidata del Front National è andata in Libano per un giro di incontri

Marine Le Pen è in testa ai sondaggi

Marine Le Pen è in testa ai sondaggi

globalist 21 febbraio 2017

Un gesto che, di questi tempi, può valere molto in termini elettorali, soprattutto in una Francia dove gli attentati dell'isis hanno fatto crescere e di molto l'insofferenza verso l'islam, come si è in parte capito anche dalla vicenda del burkini.
Marine Le Pen si è rifiutata di indossare il velo per incontrare il gran mufti di Beirut, in Libano.
Quando le è stato offerto un velo, al suo arrivo negli uffici di Abdellatif Deriane, la candidata dell'estrema destra alle prossime presidenziali francesi ha dichiarato: "La più alta autorità sunnita del mondo non ha avuto tale richiesta, quindi non ho ragione di ... ma non importa, dite al gran mufti che non indosserò il velo". Quindi, la leader del Front National ha lasciato gli uffici.
Le Pen ha fatto riferimento alla sua visita in Egitto, nel maggio del 2015, e all'incontro con Ahmed al-Tayeb, il grande imam di Al-Azhar nel quale non indossò alcun velo.
"La richiesta era arrivata ieri e lei aveva fatto sapere che non lo avrebbe indossato. L'invito non è stato annullato" e Le Pen è andata all'appuntamento, hanno fatto sapere dall'entourage della presidente del Front National.
Marine Le Pen si trova in Libano da domenica scorsa e ripartirà oggi. In agenda anche gli incontri con il patriarca maronita Bechara Rai e il leader del partito delle Forze libanesi, Samir Geagea.