Terrorismo, Londra si accoda agli Usa: niente pc e tablet in cabina

Gli Usa avevano già vietato sui voli dal Medioriente le apparecchiature elettroniche più grandi di un cellulare che dovranno essere trasportate solo nel bagaglio in stiva.

Aereo

Aereo

globalist 21 marzo 2017

La Gran Bretagna segue l'esemio Usa sulle restrizioni del bagaglio di alcuni passeggeri in volo. Dopo le indiscrezioni di stampa, c’è la conferma di fonti dell’amministrazione americana, e di quella inglese: nel timore che un terrorista possa imbarcarsi su voli passeggeri con un ordigno nascosto in dispostivi elettronici, gli Usa hanno deciso di vietarli sugli aerei in arrivo da 10 aeroporti mediorientali. Londra ha deciso di seguire la direttiva.  Negli Usa, sono interessate 10 compagnie aeree di 8 Paesi a cui sono state date 96 ore, a cominciare dalle 08:00 di martedì 21 marzo, per adeguarsi alle direttive e vietare ai loro passeggeri di portare in cabina altro che i cellulari e gli smartphone: d’ora in poi a bordo di voli diretti verso gli Stai Uniti saranno vietati cellulari, tablet e console per giochi portatili; saranno interessati i passeggeri dei voli, una cinquantina al giorno, che partono da alcuni degli hub più trafficati in Medio Oriente, Turchia e NordAfrica. Per Londra, i Paesi interessati sono Turchia, Libano, Giordania, Egitto, Tunisia e Arabia Saudita. Lo ha annunciato Downing Street.