L'ambasciata Usa in Israele trasferita a Gerusalemme entro maggio

In occasione del 70/mo anniversario della proclamazione della nascita dello Stato di Israele. La soddisfazione del governo israeliano espressa dal ministro dell'Intelligence, Ktaz

Gerusalemme vista dal monte degli Ulivi

Gerusalemme vista dal monte degli Ulivi

globalist 23 febbraio 2018

Gli Stati Uniti hanno in programma di aprire la propria ambasciata a Gerusalemme il prossimo maggio. O, quanto meno, è questo quanto anticipato da un non meglio identificato funzionario dell'Amministrazione Trump.

In dicembre il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump , ha annunciato la sua intenzione di riconoscere Gerusalemme come capitale di israele e, quindi, di spostarvi l'ambasciata americana dall'attuale sede di Tel Aviv.
Un progetto che, secondo le previsioni del vicepresidenteMike Pence, avrebbe dovuto concretizzarsi nel 2019. Ma i progressi del progetto sono stati tali da rendere possibile il trasferimento della sede dell'ambasciata in occasione del settantesimo anniversario della proclamazione della nascita dello Stato di Israele.
La notizia è stata confermata e celebrata dal ministro israeliano dell'Intelligence, Israel Katz , che si è congratulato con Trump ''
''Vorrei congratularmi con Donald Trump, il Presidente degli Stati Uniti - ha scritto su Tritter Katz - per la sua decisione di trasferire l'Ambasciata degli Stati Uniti nella nostra capitale nel settantesimo Giorno dell'Indipendenza di Israele. Non c'è regalo più grande di quello! La mossa più giusta e corretta. Grazie amico''.