Valls si candida a sindaco Barcellona: l'annuncio dell'ex premier francese

Confermata la corsa elettorale dell'ex primo ministro socialista di Hollande e attuale deputato di En Marche in vista delle elezioni del maggio 2019

Manuel Valls

Manuel Valls

globalist 26 settembre 2018

Manuel Valls sarà in corsa per diventare sindaco di Barcellona in vista delle elezioni in programma nel maggio 2019. L'ex primo ministro socialista francese ha annunciato la sua rinuncia a ogni incarico politico in Francia, dove è deputato di En Marche del presidente Emmanuel Macron, per candidarsi alla guida della città catalana.
Valls, ex primo ministro di François Hollande, ha 56 anni ed è nato in Catalogna da un pittore catalano e un'insegnante svizzero-italiana: è un cittadino francese ma possiede i requisiti stabiliti dalla legge spagnola per candidarsi alle prossime elezioni municipali in quanto cittadino europeo.
Nella complicata politica della Catalogna degli ultimi anni, Valls ha più volte adottato posizioni chiaramente anti-indipendentiste. La sua irruzione sulla scena politica catalana ha sollevato grande aspettativa mediatica, con 100 giornalisti e 50 mezzi di comunicazione accreditati per assistere al debutto iberico del politico francese.
Valls sarà il leader di una piattaforma civica trasversale appoggiata principalmente da Ciutadans, che alle ultime elezioni catalane dello scorso dicembre è stato il primo partito a Barcellona.
"Il separatismo - ha detto Valls - cerca di proporre Barcellona come la capitale di un'immaginaria repubblica catalana, Barcellona non lo è e non ha interesse ad esserlo, questa immagine contraddice quella di una città globale e aperta al mondo".