Il coming out di Donald Trump: "io e Kim Jong-un ci siamo innamorati"

Parole testuali del presidente degli Usa durante un comizio nel West Virginia: "no sul serio, mi ha scritto delle bellissime lettere"

Donald Trump e Kim Jong-un

Donald Trump e Kim Jong-un

globalist 30 settembre 2018

Ci sarebbe a quanto pare una corrispondenza d'amore tra Trump e Kim, secondo quanto riferisce il presidente degli Stati Uniti in persona: "Sul serio, io e Kim ci siamo innamorati. Mi ha scritto delle belle lettere, specie dopo il 12 giugno - data dell'incontro dei due leader a Singapore -".


Un cambiamento radicale nei rapporti tra i due paesi, che non più tardi di sei mesi fa sembravano sull'orlo della guerra nucleare. Oggi invece, un irriconoscibile Trump decanta le lodi del Supremo leader nordcoreano davanti alla platea dei suoi sostenitori in West Virginia, dove il presidente stava tenendo un comizio - le elezioni di metà mandato sono sempre più vicine -.


Da parte sua, però la Corea del Nord sembra andarci molto più cauta: proprio ieri il Ministro degli Esteri Ri Yong-ho ha parlato 


all'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, dicendo che «senza la fiducia degli Stati Uniti, non ci sarà fiducia nella nostra sicurezza nazionale, in queste circostanze non potremo mai disarmarci in modo unilaterale per primi».


Ri ha accusato gli Usa di aver creato uno stallo nei colloqui sulla denuclearizzazione della penisola coreana: «Il recente stallo è causato dal fatto che gli Usa si basano su misure coercitive che sono letali per la costruzione di fiducia», ha detto, «bisogna liberarci dei vecchi modi di pensare», ha ancora detto il nordcoreano.