Nuova strage di migranti in mare: 17 morti a largo della Spagna

Hanno perso la vita in due incidenti diversi nel tentativo di raggiungere le coste del paese. Più di cento le persone salvate e trasferite a Melilla. I migranti provenivano tutti dal nordafrica

L'immagine di un barcone di migranti

L'immagine di un barcone di migranti

globalist 6 novembre 2018

Ennesima tragedia dell'immigrazione nel Mediterraneo. Sono almeno diciassette i migranti provenienti dal nord Africa annegati mentre cercavano di raggiungere le coste della Spagna. Lo ha riferito il servizio di soccorso marittimo spagnolo. Le vittime facevano parte di due gruppi di migranti che si trovavano su diverse imbarcazioni.
Tredici corpi senza vita sono stati ripescati questa mattina nel mare di Alboran, mentre altri 80 migranti sono stati salvati e trasferiti a Melilla, al confine con il Marocco.
In un altro incidente la guardia civile spagnola ha recuperato i corpi di altri quattro migranti, e ne ha salvati ventidue. Stavano viaggiando su una barca che si è schiantata contro alcuni scogli vicino allo stretto di Gibilterra.