Israele verso le elezioni anticipate: Lieberman si dimette

Il ministro della Difesa chiede elezioni anticipate. Il gruppo palestinese esulta: "Eʼ una vittoria per Gaza"

Lieberman

Lieberman

globalist 14 novembre 2018

Dopo il cessate il fuoco con Hamas, arrivato per fermare l'escalation di violenza degli ultimi giorni, il ministro della Difesa israeliana, Avigdor Lieberman, ha annunciato le dimissioni. "Quello che è successo ieri - ha spiegato - è stato una resa al terrorismo. Non c'è altro significato". Entusiasta dell'annuncio è la stessa Hamas che, in un comunicato, ha parlato di "una vittoria per Gaza".


La scelta di Lieberman non è dipesa solamente dal cessate il fuoco ma, come lui stesso ha spiegato, anche dai dissidi passati avuti con il premier Benyamin Netanyahu. Tra questi ha citato "il mancato sgombero del villaggio beduino di Khan al Ahmar e il combustile del Qatar per Gaza".
"I due punti di svolta che mi hanno spinto alle dimissioni - ha spiegato - sono stati il trasferimento ad Hamas di 15 milioni di dollari da parte del Qatar e questo significa che abbiamo versato soldi ai terroristi e la tregua di ieri dopo che loro hanno sparato 500 razzi". "Avremmo dovuto - ha proseguito - rispondere in ben altra maniera, abbiamo dato prova di debolezza e tutto questo si rifletterà anche su gli atri fronti". Il ministro della Difesa ha poi chiesto elezioni anticipate: "Dovremmo concordare una data per le elezioni il prima possibile".
Entusiasta delle dimissioni di Lieberman è Hamas. In un comunicato il gruppo palestinese ha infatti descritto i fatti come "una vittoria per Gaza".